immagine della guida Piter "Web 2.0 e Pubblica Amministrazione"
E’ da condividere la guida “Web 2.0 e Pubblica Amministrazione” realizzata nell’ambito del Piano Telematico dell’Emilia Romagna (Piter). Il documento, anche se datato 2010, è un’ottima introduzione al tema. Cerca di rispondere alle domande: le applicazioni Web 2.0 sono significative per il contesto dell’e-government? Quale impatto avrebbe il loro uso? Quali sono le le barriere giuridico/legali all’erogazione di servizi Web 2.0 nella P.A.?

“Fare del Web 2.0 è generalmente qualcosa di molto semplice, alla portata di tutti e proprio per questo pervasivo, virale e diffuso. Fare Web 2.0 nella Pubblica Amministrazione è una sfida, prioritariamente in quanto più che attore nella produzione e consumo di contenuti la PA predispone i luoghi (virtuali) in cui tutto può realizzarsi. La normativa connessa su privacy e diritto d’autore diventa quindi uno degli aspetti più critici e importanti che l’ente pubblico deve avere ben chiaro per evitare di compiere leggerezze che potrebbero trasformarsi in vere e proprie violazioni di legge.
Contemporaneamente le aspettative nell’uso di strumenti che favoriscono la partecipazione ed il coinvolgimento della cittadinanza devono confrontarsi con il reale e potenziale interesse della materia su cui si vuole lavorare. Spesso, anzi quasi sempre, chi usa e produce informazioni e conoscenza attraverso strumenti di Web 2.0 lo fa sulla base delle proprie esigenze e bisogni e quindi senza porsi limiti o confini. Gli utenti re-inventano continuamente l’uso degli strumenti e delle informazioni: di questo le PA devono essere consapevoli.
In sintesi Web 2.0 e PA dovranno necessariamente incontrarsi. Il Web è già oggi 2.0: è quindi bene che le Amministrazioni, la loro organizzazione ed i loro amministratori, sperimentino strumenti e modalità che se non conosciute e comprese possono rivelarsi complesse, poco efficaci e difficili da gestire. Il Web 2.0 non è quindi un nuovo gioco sulla rete ma il nuovo linguaggio che la Rete usa per dialogare; è quindi indispensabile imparare ed esercitarsi in questa nuova lingua per evitare di ritrovarsi a navigare in solitario”.

La  “Guida web 2.0 e pubblica amministrazione“, è disponibile anche all’indirizzo: http://www.regionedigitale.net.